Chievo Verona – Fiorentina 1-1

22 10 2012

L’appuntamento con la prima vittoria in trasferta è ancora rinviato. La sosta per le nazionali stavolta non porta fortuna ai gigliati che a Verona perdono una buona chance per restare agganciati al gruppo di testa per colpe proprie e per colpe altrui. La squadra gioca al Bentegodi in quella che è oramai da considerare la squadra tipo, difesa a tre, con Cuadrado e Pasqual sulle fasce e Toni di punta a fianco di Jovetic. Il primo tempo si gioca a buon ritmo e la gara si mostra godibile, anche se già all’inizio si ha la sensazione di non vedere la solita Fiorentina. I viola rischiano infatti di andare subito sotto per un’occasione di Luciano lasciato colpevolmente libero dalla difesa viola, l’esterno gialloblu però non inquadra la porta, la viola risponde con una grande occasione di Pasqual, liberato davanti al portiere dal colpo di tacco di Jovetic, Sorrentino riesce a respingere la conclusione del capitano viola. La gara si sblocca al 16’ l’ennesima ripartenza clivense trova impreparata la retroguardia gigliata, Rodriguez sbaglia l’uscita dalla linea difensiva e Tomovic non chiude su Thereau che batte Viviano. Il tempo di rimettere la palla al centro e la Viola pareggia, su azione d’angolo la Fiorentina trova il secondo gol consecutivo, Toni spizza il pallone e Rodriguez lo spinge in rete. La Fiorentina però fa fatica rispetto al solito a proporre gioco, la manovra è monocorde, complice lo scarso movimento senza palla dei gigliati e la grigia giornata del centrocampo viola in cui si salva solo Pizarro, prima dell’intervallo arriva l’altra occasionissima per la squadra di Montella, su cross di Cuadrado, Toni brucia nello stacco Dainelli, ma è il palo a dire di no all’attaccante modenese. Nella ripresa la gara si fa bruttina, con l’innesto di Migliaccio la squadra non riesce a migliorare in una giornata non proficua, forse sul piano della prestazione, questa è stata la peggior Fiorentina dell’annata, troppi giocatori in giornata no. A far compagnia ai giocatori in giornata no ci si è messo anche l’arbitro Guida, che prima si astiene dall’espellere Dramè ad inizio ripresa, il terzino gialloblu trattiene per la maglia Cuadrado, l’ammonizione (sarebbe stata la seconda) c’era tutta, ma l’arbitro fischia solo punizione, poi su un intervento in area di Jokic su Roncaglia non fischia un rigore piuttosto evidente a favore dei viola. Non ci piace parlare di arbitri ma nelle ultime tre uscite i direttori di gara delle gare viola non ci sono piaciuti e non ci sembra di cadere nel vittimismo, perchè gli episodi in questione non ci sembrano soggetti a molte interpretazioni. Finisce in parità con rimpianti per la prestazione e per la prima vittoria in trasferta sfumata, la gara con la Lazio rappresenta un bello snodo dopo la frenata del Bentegodi.

Viviano 6 Non ha colpe sul gol subito, per il resto ordinaria amministrazione, reattivo in uscita.

Roncaglia 6 La prova è discreta, gioca bene d’anticipo, peccato per l’ennesima ammonizione che gli costa la squalifica.

Rodriguez 6,5 Concorso di colpe sul gol subito, ma un minuto dopo ristabilisce la parità, per il resto se la cava bene.

Tomovic 5,5 Sbaglia anche lui sul gol subito, per il resto meno bene del solito, Luciano dalla sua parte lo fa soffrire.

Cuadrado 6,5 La Viola gioca prevalentemente sulla sua fascia, lui non sempre fa la cosa giusta, ma è quello che crea più pericoli, si guadagnerebbe anche un’espulsione, che regolamento alla mano ci starebbe tutta (dal 37’ st Ljajic sv)

Romulo 5,5 Non riesce a dare grande partecipazione alla manovra, dopo un tempo viene sostituito (dal 1′ st Migliaccio 6 Se la cava un po’ meglio del compagno dando più equilibrio alla squadra)

Pizarro 6 Stavolta preferisce il lancio al fraseggio corto, è il centrocampista che se la cava meglio in una giornata in cui il reparto non brilla.

Borja Valero 5 Il centrocampista spagnolo si stenta a riconoscere, sbaglia molto in appoggio e non sembra dare grande apporto anche in fase di non possesso.

Pasqual 5 Anche il capitano non va bene, non trova quasi mai la misura nei cross oltre a sbagliare un’occasione non difficile dopo essere stato smarcato da Jovetic.

Toni 6 Lavora molto per la squadra e coglie un palo, prova accettabile (dal 24’st El Hamdaoui 5,5 Viene cercato poco dai compagni ma il suo impatto sulla gara è pressochè nullo)

Jovetic 5 Giornata storta per il montenegrino, a parte il tacco per Pasqual c’è poco da salvare nella sua partita

 

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: