Fiorentina – Lazio 2-0

30 10 2012

La vittoria contro la Lazio rappresenta un successo che fa acquisire maggiori certezze per il futuro del campionato viola, infatti questo è il primo successo contro una “grande” del campionato, per la prima volta la squadra di Montella vince senza i gol di Jovetic ed infine mostra capacità di soffrire portando a casa la vittoria.  Senza gli squalificati Roncaglia e Pizarro Montella sceglie al loro posto Savic e Olivera, in mediana questa volta gioca Mati Fernandez, mentre in attacco è Ljajic il partner di Jovetic. La prima frazione è nettamente di marca viola, pur effettuando molto possesso palla, alla fine i viola fanno fatica a rendersi pericolosi dalle parti di Bizzarri, la grande differenza rispetto alle altre gare interne è che stavolta la Viola cerca maggiormente il gioco sulle fasce. La prima grande chance arriva da una punizione di Pasqual deviata dalla barriera su cui il portiere della Lazio devia in angolo, poi a metà del tempo l’episodio che potrebbe cambiare la gara quando Konko travolge Pasqual in area di rigore e l’arbitro Bergonzi assegna il penalty. Dal dischetto Mati Fernandez centra il palo ed oltre a sbagliare il rigore tocca nuovamente il pallone che stava per essere giocato da altri compagni, cosa sanzionata dal regolamento e punizione per la Lazio. La Viola accusa il colpo del rigore mancato (2 rigori su 2 falliti quest’anno), ma poco prima della fine del tempo la perla dal cilindro viene estratta da Ljajic che con un tiro dai venti metri batte imparabilmente Bizzarri. Nella ripresa la gara cambia sia perchè la Lazio, pressochè inesistente nella prima frazione, prende il possesso della metà campo e schiaccia la Fiorentina, che invece fa fatica a ripartire, Klose che nel passato ha giustiziato più volte la Viola stavolta grazia la Fiorentina spedendo a lato un’occasione assai comoda. La Lazio poi se la prende con il direttore di gara prima per un fallo di mano in area di Cuadrado giudicato involontario e poi annulla su segnalazione dell’assistente un gol di Mauri, apparso poi alla moviola regolare, purtroppo va tenuta in considerazione la giornata infelice della terna che in ogni caso lascia un’ombra sul successo della squadra di Montella ,che a livello di gioco si è decisamente lasciata preferire.  Il secondo tempo ricambia padrone quando la Lazio perde prima Ledesma per doppia ammonizione e poi Hernaned per rosso diretto dopo un brutto fallo su Cuadrado, con i biancocelesti in nove non cè più gara, prima Bizzarri salva la Lazio su un tiro a botta sicura di Toni, poi è lo stesso Toni sul finire del tempo a chiudere i conti su una girata perfetta su assist di Aquilani.

Viviano 6 Non deve compiere parate degne di nota, nelle due occasioni principali viene graziato da Klose e poi dall’assistente dell’arbitro sul gol annullato a Mauri.

Tomovic 6 In fase difensiva non se la cava male, gli va bene perchè ha rischiato l’espulsione.

Rodriguez 6,5 Il rapporto prezzo / rendimento sembra davvero ottimo, ha una tecnica impressionante per essere un difensore,  efficace nelle chiusure e quando deve far ripartire l’azione.

Savic 6,5 Si è ormai conquistato il ruolo di prima riserva del reparto difensivo, anche in questa occasione se la cava degnamente

Cuadrado 6,5 La Viola si appoggia molto sugli esterni e lui si dà un gran daffare, non sempre riesce ad essere efficace, ma  si procura due espulsioni. (dal 39’ st Aquilani 6,5 Gioca meno dieci minuti ma fa in tempo a firmare un assist, se sta bene diventa un grande acquisto)

Mati Fernandez  5,5 Il fantasista stecca e non solo per il rigore sbagliato, purtroppo già prima sembrava accendersi poco, il rigore poi lo abbatte definitivamente (dal 17’ st Migliaccio 6 Entra nel momento di maggiore difficoltà e contribuisce a far legna in mediana)

Olivera 6 Al di là di qualche errore di misura e di qualche fallo di troppo la sua prova resta comunque positiva, meno bene rispetto alla gara con il Bologna ma se la cava ugualmente

Borja Valero 6,5 Gara di sostanza aggiungendo qualità in mezzo al campo, ora deve migliorare il rendimento lontano dal Franchi.

Pasqual 6,5 Corre tantissimo, il ruolo di esterno per tutta la fascia gli calza perfettamente, si guadagna un rigore e Bizarri gli nega  il gol su punizione

Ljajic 6,5 La Lazio gli porta bene, il primo gol in A lo fece ai biancocelesti ma stavolta il sapore è completamente diverso, il gol gli cambia la pagella perchè fino a quel momento aveva inciso pochino ( dal 22’st Toni 6,5 Secondo gol in campionato, è un gran gol da attaccante vero, in precedenza era già andato vicino alla marcatura)

Jovetic  5,5 Non incide nel corso della gara, per la prima volta la Fiorentina vince facendo a meno dei suoi gol.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: