Il punto sulla Primavera Viola

29 01 2011

La primavera della Fiorentina inizia male il suo 2011 in campionato. La squadra di Buso dopo essersi fatta agguantare nel finale a Livorno perde due gare consecutive contro Genoa ed Empoli e così in quattro giorni perde lo stesso numero di gare che aveva perso in quattro mesi (tra settembre e dicembre uniche sconfitte con il Genoa in campionato e con la Sampdoria in Coppa Italia).

La gara di Lavagna contro il Genoa di Juric è stata bruttina, una gara molto bloccata soprattutto nella prima frazione, nella ripresa invece è stato un errore del portiere Seculin a condannare la Fiorentina alla sconfitta, grave l’errore del portiere che mette nella propria porta un cross innocuo di Doninelli.

A Monteboro nel recupero di campionato contro l’Empoli ci si aspettava il riscatto gigliato ed invece è arrivata un’altra sconfitta. I viola perdono 3-2 e si rammaricano per il finale ma il successo azzurro ci sta tutto. Il primo tempo è più di marca empolese, la Fiorentina si fa viva in attacco solo con Acosty che con una buona azione personale coglie il palo intorno al quarto d’ora, dopo però c’è solo l’Empoli forte di una condizione fisica migliore dei viola che permette alla squadra di Donati un buon pressing e non consente ai viola di ripartire, l’Empoli va vicino al gol con Castellani che però sciupa un bel cross dalla destra, ma lo stesso attaccante si riscatta prima dell’intervallo spedendo in rete prima in diagonale un bel cross di Brugman e poi sorprendendo il portiere di testa sugli sviluppi di una punizione. Nella ripresa Buso schiera una Viola ancora più offensiva con Seferovic in campo al posto di un evanescente Matos, ma anche l’inizio del secondo tempo è sempre di marca azzurra prima con un paio di occasioni mal sfruttate e poi il rigore per l’Empoli per l’intervento di Masi su Brugman, che ha fatto impazzire la retroguardia viola. Il rigore viene trasformato da Shekiladze, conclusione angolata e gara che sembra chiusa ma non è così. A metà ripresa il solito Acosty riapre la partita con uno spunto personale, l’empoli si complica la vita restando prima in 10 per l’espulsione di Alderotti per proteste. La gara sembra cambiare inerzia a otto minuti dalla fine con il gol di Piccini dal limite dell’area che sfrutta un errore della retroguardia azzurra, un minuto dopo viene espulso anche Bianchi dell’Empoli reo di un brutto fallo su Piccini, la Fiorentina fa un forcing confuso che non va al di là di un paio di mischie, dopo quattro minuti di recupero arriva il fischio finale. Resta il rammarico per il finale ma il verdetto finale appare corretto.

La Viola adesso è chiamata al riscatto in campionato con il Parma, poi la squadra di Buso affronterà il Milan nel ritorno della semifinale di Coppa Italia.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: