Gennaio non è poi cosi lontano

14 10 2010

Funziona così. Un po’ per consuetudine, un po’ per il momento negativo della squadra e la pausa imposta dalla nazionale al campionato diventa motivo per discutere di calciomercato. E poco importa se siamo ancora ai primi di ottobre: in tanti già parlano e scrivono di ciò che potrà accadere nella finestra di mercato invernale mentre altri, tra cui autorevoli firme, hanno già sentenziato senza troppi mezzi termini quella appena conclusa. Colpa di Corvino, dei mezzi messi a disposizione dai Della Valle o della crisi economica globale, non fa differenza. E’ stato scritto che è stata totalmente sbagliata e così è. Eh si! Nel calcio, specie se le cose non vanno bene, funziona spesso così.

E allora proviamo a sbilanciarci anche noi, quantomeno a ipotizzare chi più servirebbe a questa Fiorentina per uscire dai bassi fondi della serie A. Anzi, sarebbe carino se qui sotto ognuno commentasse scrivendo un nome al riguardo e motivando la propria idea.

Io intanto, in linea col “collega” di blog, dico che un interno di centrocampo è ciò che in questo momento più manca a Mihajlovic per riproporre anche a Firenze il suo modulo preferito, quel 4-3-3 che ne ha fatto le fortune in Sicilia e che in tanti anche qui credono che possa aiutare la squadra viola a ritrovare in campo l’equilibrio smarrito. Equilibrio, ovvero quella parolina che tanto ama e amava ripeterci Prandelli nelle sue conferenze stampa al Franchi e che mai come adesso purtroppo comprendiamo così bene. 

Oggi, secondo molti siti calcistici, il primo candidato a prendere quel posto in campo, lasciato colpevolmente vacante più di un anno fa dalla partenza di Kuzmanovic, è Andrea Lazzari. Trattasi di un classe ’84, vecchio pallino di Corvino e soprattutto con un contratto in scadenza nel 2012. Un’operazione, almeno in teoria, fattibile per i parametri e le casse viola. Il centrocampista, attualmente al Cagliari ma già accostato in estate ad altri club, rappresenterebbe, nella logica del nuovo modulo, un elemento prezioso.

Giudizio ovviamente del tutto personale ma che si accoda a quello già espresso da molti cosiddetti esperti nell’ultima stagione. O almeno fino a quando, in mancanza di buoni risultati, qualche altro giornalista non si affretterà a catalogarlo come pessimo affare e ad aggiungerlo alla lista dei soldi (non suoi) mal spesi. Funziona così!

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: