Quell’aria ruffiana e leggera…

25 07 2009

Soffia un’aria strana, sia a Cortina (sarà la brezza dolomitica) sia soprattutto in città.

Forse sarà colpa di quelle stupide e infantili scritte comparse qualche settimana fa sui muri intorno allo stadio. Ma non stupide perchè critichè in quanto il disaccordo è sempre giustificabile a qualsiasi livello, ma soltanto perchè scrivere su un muro, non firmarsi e scappare via è quantomeno idiota.

Forse sarà colpa di quell’infausta conferenza stampa di Andrea Della Valle all’indomani delle critiche ricevute per la cessione di Melo. Nella forma assolutamente no ma nella sostanza ADV aveva tutto sommato ragione; i risultati delle ultime quattro stagioni danno ragione alla società, e ce ne compiaciamo tutti noi gasatamente tifosi viola. Ma il modo di rispondere alle critiche, provocando i tifosi verso una improbabile raccolta di firme per mandare via i Della Valle, non ci è piaciuta; puzza troppo di ricerca del consenso.

Tutto quel nervosismo era comunque fuori luogo. Le scritte sui muri  erano palesemente opera di pisquani. Lo dimostra il fatto che gli abbonamenti sono già a quota 16000 e in un periodo di ristrettezze come questo (la Toscana è in cima alla lista delle regioni più colpite dalla crisi economica, lo certifica il Sole 24ore) non è certo facile arrivare ad una cifra così alta, solo al momento della prelazione. Segno che lo zoccolo duro del tifo viola è ancora tutto con la società.

Già nelle dichiarazioni di ieri ADV e Corvino sono stati tranquilli e non si sono sbilanciati (NDR vi ricordate quando Cecchi Gori disse “abbiamo preso Valdo?). Però questa forma di impermalosimento mostrata nei giorni scorsi anche dai giocatori non è per niente smaliziata. Chiaccherano troppo.

Il problema non sono Natali, Castillo o Marchionni (acquisto egregio), o la noiosa telenovela della Cittadella Viola (di cui parleremo dopo l’incontro con il Sindaco Renzi). Il problema è che siamo arrivati soltanto al 24 luglio e di chiacchere ne sono state fatte anche troppe. Da parte di tutti. Tifosi compresi,. Ma ricordiamoci che i tifosi pagano e in quanto clienti hanno diritto di protestare.

Forse sarà colpa anche del ritiro a Cortina in formato bunker berlinese che ai tifosi  giustamente non piace, ma probabilmente ai fini preparatori della stagione avrà una valenza molto maggiore di un ritiro festoso a Copacabana.

Ma “quell’aria ruffiana e leggera del sabato sera” che soffia a Cortina è pungente e fastidiosa. Già tornare in Mugello in mezzo ai tortelli sarà molto salutare.

Conoscendoci tutti, questa brezza cortinese sarà spazzata via alla prima vittoria della squadra. Già una prova convincente al memorial Franchi, seppur inutile, sarebbe un ottimo inizio. E’ il nostro difetto passiamo dalle stelle alle stalle (e viceversa) in un attimo…ma è anche il nostro pregio, perchè una vittoria a Firenze vale come 10 scudetti a Milano.

Il giro di boa della stagione sono comunque i preliminari. L’hanno dichiarato i giocatori più volte e non è possibile confutarli. Una sconfitta sarebbe devastante. Non resta che sperare nel santo protettore delle urne (non quelle di un camposanto ma quelle della Champions League). Passare i preliminari creerebbe un tale entusiasmo nell’ambiente della squadra/società e nel tifo viola tale da essere linfa vitale per il prosieguo della stagione.

E poi sono proprio le stagioni cominciate con il “grugno” quelle più vincenti.

Per ora tiremm innanz, e ricordiamoci che stiamo parlando di calcio…

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: